Si va a Jesi, per cercare il colpo esterno

4 febbraio 2014

Roma_04

Nemmeno il tempo di gustarsi la vittoria (che mancava da tanto, forse troppo, tempo) e per la Leonessa è già tempo di pensare alla trasferta in terra marchigiana di Giovedì 6 febbraio, dove alle 20.30 i ragazzi di coach Martelossi affronteranno l’Aurora Jesi. Squadra guidata fino a due giornate fa dall’ex Leonessa Leemire Goldwire che sarà però costretto a dare forfait per un infortunio accorsogli due settimane fa e che lo terrà lontano dal parquet di gioco per ancora qualche tempo. Un’assenza pesante per coach Piero Coen, che dovrà fare a meno del miglior realizzatore dell’intera Adecco Gold, protagonista sin qui con quasi 22 punti, 4 rimbalzi e 4 assist in 33 minuti di media: la pesante eredità del classe ’85 di Palm Beach è stata affidata nelle prossime gare a Simone Bonfiglio, classe ’88 proveniente da Chieti (militante in Adecco Silver), dove nel match giocato con Ferrara ha fatto registrare un pazzesco 7/7 da oltre l’arco, che ne dimostra le grandi doti da tiratore. Al suo fianco, nel quintetto titolare, troviamo un altro giocane, il classe ’91 Marco Santiangeli: finora autore di un buon campionato, l’argento europeo U20 del 2011 sta tenendo medie di poco meno di 10 punti e 3 rimbalzi a partita. Nel ruolo di ala piccola troviamo il duttile Darko Jukic, capace di ricoprire e bene 3 ruoli nello scacchiere di Coen: per la promessa danese finora una stagione discontinua e segnata da qualche infortunio, ma sono comunque più di 7 punti e quasi 4 rimbalzi a partita in 25 minuti di media. Sotto canestro Jesi si affida a uno dei centri più dominanti della Adecco Gold, Michele Maggioli, che dopo un inizio caratterizzato da basse percentuali e numerosi fastidi fisici, sta aumentando il livello delle sue prestazioni e garantisce 12 punti e 8 rimbalzi il 31 minuti di media. Non sarà invece della partita anche Richard Mason Rocca, infortunatosi la scorsa Domenica.

Dalla panchina Jesi può contare su uno dei migliori tiratori puri dell’intero campionato, Stefano Borsato, che con il suo 33% da oltre l’arco porta a Jesi quasi 9 punti a incontro. Importante anche l’apporto dell’argentino con passaporto italiano Franco Migliori, ritornato a Jesi (ci aveva giocato dal 2010 al 2012) qualche settimana fa dopo due stagioni in: per lui subito un buon impatto, con quasi 9 punti, 2 assist e 3 rimbalzi di media nelle 7 partite disputate sinora. Importante anche l’apporto del classe ’93 Matteo Fallucca, protagonista con la nazionale U20 dell’oro europeo conquistato nell’appena passata estate.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive