Intervista a Coach Fabrizio

28 novembre 2013

Intervista COACH

 

Coach… si presenti: nome e cognome.

Fabrizio d’Azzeo

Quali sono i principi, i valori, ideali, su cosa basa il suo lavoro?

I principi sono quelli dell’educazione e della disciplina. I valori sono quelli etici dello sport: impegno, rispetto delle regole e degli altri, professionalità. L’ideale è quello di allenarsi per eccellere, ricercare il massimo. Il lavoro segue sempre delle linee ben precise che sono comunicazione e le nostre 5 regole: attenzione, precisione, spirito di squadra, 1’’ prima, sorriso.

Quali sono le caratteristiche che una squadra e un gruppo vincente deve avere?

Forza mentale. In ogni istante dell’allenamento prima e della partita poi, in ogni gesto che compie, dal più semplice al più difficile, in ogni momento della stagione, la squadra deve nutrirsi della forza mentale dei suoi giocatori.

Che squadra segue?

Assistente dell’head coach Roberto Ferrandi, settore giovanile squadra under 17.

Quali sono gli obiettivi prefissati per la stagione?

Crescere degli atleti che possano fare del basket una professione di vita. Formare giocatori.

Cosa pensa di questo avvia di campionato da parte dei suoi ragazzi?

Ogni lasciata è persa e noi ne abbiamo lasciate (quindi perse) parecchie. Di settimana in settimana però sono visibili i miglioramenti, anche in termini di prestazioni e risultati.

Per quanto visto sin qua, il miglior pregio della sua squadra? Un difetto?

Il pregio sicuramente la potenzialità del gruppo. Il difetto la mancanza di coraggio.

Che cosa può insegnare uno sport come il basket a dei ragazzi?

A stare al mondo, ad essere uomini, in due parole, a vivere.

Hai qualche consiglio da dare ai tuoi ragazzi?

Vincere! Direi che è arrivato il momento.

 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive