Intervista a Coach Matteo Cotelli

19 novembre 2013

Coach… si presenti: Matteo Cotelli

Quali sono i principi, valori, ideali, su cosa basa il suo lavoro? Senza dubbio alla base ci sono i principi del nostro settore giovanile: attenzione, precisione e spirito di squadra. Io penso che il sacrificio e l’impegno quotidiano negli allenamenti è ciò che fa la differenza. Quindi altri principi importanti sono determinazione, sacrificio, umiltà e dedizione. I valori che prima di tutto vogliamo trasmettere sono educazione, fair play e rispetto verso compagni, arbitri e avversari.

Quali sono le caratteristiche che una squadra e un gruppo vincente deve avere? Io penso che la squadra vincente si costruisca di giorno in giorno, con il sudore e il lavoro durante gli allenamenti. Quindi le caratteristiche più importanti sono la voglia di migliorarsi, la determinazione, la dedizione. A questo va aggiunto l’entusiasmo, l’umiltà e la voglia di essere un gruppo (spirito di squadra).

Che squadra segue? Under14 come capo allenatore e under19 come vice allenatore.

Quali sono gli obiettivi prefissati per la stagione? Cercare di far migliorare il più possibile i ragazzi come uomini, giocatori e come squadra.

Cosa pensa di questo avvio di campionato da parte dei suoi ragazzi? Alti e bassi. Dopo aver ottenuto una splendida qualificazione al campionato eccellenza ci stiamo confrontando con delle squadre ben attrezzate. Dobbiamo cercare di abituarci il prima possibile a questo livello di intensità. Quando ci riusciremo, potremo toglierci delle buone soddisfazioni.

Per quanto visto sin qua, il miglior pregio della sua squadra? Un difetto? Senza dubbio il pregio è che l’impegno, la voglia e il sacrificio non mancano mai. Il difetto maggiormente evidenziato fino ad ora è che quando qualcosa gira storto ci abbattiamo troppo velocemente senza provare a combattere. Invece dobbiamo imparare a rialzarci subito e ‘combattere’ con tutte le energie possibili.

Che cosa può insegnare uno sport come il basket a dei ragazzi? Il basket è come la vita. Non ti regala niente nessuno. Quello che ottieni in campo è solo grazie al sudore versato in allenamento. Inoltre il dover seguire le regole, il confronto con gli avversari, le dinamiche di gruppo sono esperienze stimolanti che entrano a far parte del bagaglio di vita di ogni ‘nostro’ ragazzo.

Hai qualche consiglio da dare ai tuoi ragazzi? Usate tutto il tempo che avete a disposizione per migliorare ogni singolo aspetto del vostro gioco. Non buttate via nemmeno un secondo…

 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive