Ale racconta la sua esperienza al Raduno Regionale a Varese

15 novembre 2013

‘” ….Ciao Ale, sei stato convocato alla selezione per le Giornate Azzurre dove ti troverai con i migliori ’99 della Lombardia…”’ Così ha esordito Paolo, il mio allenatore dicendomi che me lo meritavo per l’impegno mostrato in allenamento e in partita. Tutto ciò mi ha riempito di orgoglio ma avevo anche molta paura di non essere all’altezza.

Durante il tragitto verso Varese, dove si svolgeva il raduno, ero molto teso e nervoso perché era la prima volta che partecipavo a un allenamento di questo tipo, ma appena ho messo piede in campo e incominciato a tirare è cambiato tutto. Da teso e nervoso com’ero in un attimo mi sono tranquillizzato e ho cercato di essere attento e preciso. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con giocatori ben più forti di me e di questo ne sono molto orgoglioso, mi sono dovuto impegnare molto perchè bastava non essere attenti un attimo che il mio avversario, oppure il mio compagno di selezione, era già dall’altra parte. Mi ha fatto molto piacere essere allenato da un grande allenatore come Bocchino che mi ha riempito di consigli che adesso cercherò di mettere in atto fin dal prossimo allenamento. Ho cercato non tanto di mettermi in mostra ma di essere semplicemente me stesso e di provare a fare quello che in questi anni mi è stato insegnato. Tutto questo per me è stato un grande regalo ma anche uno stimolo a migliorare ancora di più e a dare tutto in allenamento.

Grazie a tutti coloro che in questi anni mi hanno aiutato a crescere come giocatore e come persona ma adesso ho anche il dovere di impegnarmi ancora di più.

Alessandro

 

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive