VIVA!, la settimana per la rianimazione cardiopolmonare

10 ottobre 2013

VIVA_banner_350x350pxIl mondo del basket aderisce a VIVA!: la Federazione Italiana Pallacanestro, la Legabasket, la LNP e la Lega Femminile scendono in campo per la Settimana per la rianimazione cardiopolmonare con una serie di azioni mirate a coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di persone possibile.

Imparare a fare il massaggio cardiaco per salvare una vita è in sintesi il messaggio che VIVA! vuole diffondere in tutta Italia dal 14 al 20 ottobre e che sarà il leit-motiv della giornata inaugurale della stagione 2013/2014 dei campionati di Serie A e di A1 Femminile e della seconda giornata del campionato di LNP Gold e Silver.

Il 12 e il 13 ottobre VIVA! sarà infatti presente in 25 palazzetti per un totale di 60 squadre coinvolte. Striscioni, video, messaggi audio ricorderanno l’importanza della rianimazione cardiopolmonare e, dove possibile, verrà organizzata una vera e propria simulazione con dimostrazione sui manichini e uso del defibrillatore automatico nell’intervallo della partita. Gli arbitri e i giocatori, inoltre, indosseranno la maglietta VIVA! prima del fischio d’inizio.

In preparazione della due giorni dedicata a VIVA! e come ulteriore sostegno alcuni atleti della Nazionale Maschile e Femminile sono diventati protagonisti di uno spot che concorrerà a lanciare il messaggio della campagna sul web e sui social network.

Si stima che in Italia almeno 100 persone l’anno muoiano durante attività sportiva mentre più in generale sono oltre 60mila le persone che ogni anno vengono colpite da arresto cardiaco improvviso. Una media giornaliera di 164 persone, pari a 1 ogni 1.000 abitanti l’anno.

E’ dimostrato che se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano la rianimazione cardiopolmonare (RCP) prima dell’arrivo dell’ambulanza e degli operatori sanitari, le possibilità di sopravvivenza della vittima aumentano di due/tre volte. Purtroppo la maggior parte dei cittadini italiani non sa come fare la rianimazione cardiopolmonare. L’obiettivo di VIVA! è di capovolgere la situazione. Per farlo, occorre che la popolazione venga informata e formata affinché si  superi la paura di intervenire.

VIVA! – La Settimana per la rianimazione cardiopolmonare si svolgerà in tutta Italia dal 14 al 20 ottobre 2013 per sensibilizzare la popolazione italiana su cosa fare di fronte a un’emergenza cardiorespiratoria, ed informare su quanto vasto sia il fenomeno delle morti improvvise.. La campagna, organizzata in risposta ad un invito del Parlamento Europeo, avrà il suo clou in ottobre, ma è già in corso attraverso eventi, manifestazioni, e informazioni su social network, viral video e l’App VIVA!CPR.

IRC (Italian Resuscitation Council), Gruppo Italiano per la Rianimazione Cardiopolmonare, nasce nell’ottobre del 1994 con lo scopo di diffondere la cultura e l’organizzazione della rianimazione cardiopolmonare in Italia.

L’associazione coinvolge medici di diverse discipline e infermieri impegnati nel settore della rianimazione cardiopolmonare intra ed extra ospedaliera. L’attività di IRC si integra con quella di analoghe associazioni italiane e straniere e in modo particolare con quella dell’European Resuscitation Council (ERC).

Il numero totale di soci è di circa 7000 che a vario titolo operano tra l’atro nelle Terapie Intensive, Unità Coronariche, Servizi 118 ed Emergenza Territoriale, Pronto Soccorsi e Medicine d’Urgenza. IRC coordina la sua attività con la Associazione IRC Comunità, la cui attività si rivolge specificatamente ai “laici” (non sanitari), che conta più di 4000 soci.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive