La Leonessa lotta ma non basta: anche Gara 2 è preda di Pistoia

10 giugno 2013

Giorgio Tesi Group Pistoia 58–56 Centrale del latte Basket Brescia Leonessa
(12-15; 32-29; 42-38)
Quintetti
Pistoia: Meini, Graves, Hicks, Toppo, Fajardo.
Brescia: Fernandez, Jenkins, Giddens, Barlos, Brkic.
Arbitri
Ursi, Quarta, Morelli

Serviva una grande prova, di carattere, di forza. Serviva una prova perfetta per riuscire ad avere la meglio di questa Pistoia, senza oltretutto uno dei due “colored”, Michael Jenkins. E questa è arrivata, cosa è mancato alla Leonessa nella serata del PalaCarrara è un pizzico di fortuna: se il tiro per la vittoria di David Brkic non fosse finito sul ferro…      
Purtroppo per noi però, la storia non si fa con i se e con i ma: Brescia viene sconfitta anche in Gara 2 delle finali con il punteggio di 58-56 e ritorna così a Brescia con la serie sul 2-0 per la Giorgio Tesi Group. Un match simile a Gara 1, caratterizzato da grande intensità difensiva, poco spazio per lo spettacolo e tanta concretezza: il copione è stato lo stesso. Dopo una buona partenza di Brescia, Pistoia prende il comando del gioco e rimane avanti fino all’ultimo periodo, quando Nikos Barlos trova il +2 a 2 minuti dal termine. In un finale estremamente teso e nervoso pesano gli errori della lunetta per Brescia, ma soprattutto una dubbia infrazione di passi fischiata a JR Giddens: Pistoia ne approfitta e strappa la vittoria anche in Gara 2. Ora la serie si sposta a Brescia, dove i ragazzi di coach Martelossi sono pronti a cercare di ribaltare il risultato.            
#goleonessago

Senza uno dei suoi due americani (Michael Jenkins, fermato dal brutto infortunio alla mano sinistra subito in Gara 1), la Leonessa parte forte e convinta, trascinata dai suoi due lunghi in quintetto: Barlos segna dall’arco e trova subito dopo due punti con un buon movimento dal post, mentre Brkic è il solito dominatore sia da sotto che sul perimetro (chiuderà il primo periodo con 8 punti a referto). Pistoia però ribatte come sempre colpo su colpo ad ogni canestro della Leonessa, con Galanda e Graves che non permettono alla Centrale di scappate e a tengono la Giorgio Tesi Group a distanza di sole 3 lunghezze dopo 10 minuti di gioco (15-12 per Brescia). Coach Moretti nel secondo periodo scende in campo con il quintetto piccolo (Rullo, Saccaggi, Cortese, Hicks e Toppo) e prova a schierare una difesa a zona 2-3: una mossa che sembra ripagare il coach Pistoiese, visti i numerosi tiri forzati e i tanti falli commessi dalla Leonessa (Cuccarolo 3 infrazioni 6 minuti di gioco). Nonostante tutto però, i ragazzi di coach Martelossi sono sempre lì, attaccati alla partita, grazie a uno straripante Giddens e a un notevole Lombardi in entrambe le fasi del gioco (da ricordare il canestro in campo aperto alla “Magic Johnson”). Fajardo e Cortese segnano, ma JR risponde immediatamente con una tripla pazzesca e senza ritmo: l’uno su due dalla lunetta di Hicks congela il punteggio sul 32-29 per i padroni di casa e manda le due squadre al riposo. 

Al rientro in campo, Brescia e Pistoia mettono in campo grande aggressività in difesa, che costringe entrambe le squadre a prendere conclusioni forzate: i padroni di casa continuano la loro brutta serata al tiro pesante prima che Graves segni il primo canestro del secondo tempo (arrivato dopo 3 minuti di gioco). Toppo segna ancora per Pistoia, prima che Giddens segni dall’area il suo 12esimo punto personale. Seguono tre minuti di calma piatta, con le difese che vincono sugli attacchi: a muovere il punteggio ci pensa “Gek” Galanda con un 2/2 dalla lunetta, ma Stojkov piazza una tripla pazzesca in faccia allo stesso numero 10 e tiene la Leonessa a galla. Giddens segna, ma Rullo e Cortese rispondono all’ala americana che chiude con un tap-in in schiacciata il terzo periodo (42-38). Galanda segna per Pistoia in apertura di ultimo quarto, ma Fernandez e Giddens mettono un parziale di 5-0 che riporta la Leonessa a una lunghezza di distanza. Cortese risponde dall’arco e fa esplodere il PalaCarrara, ma Fernandez è on-fire e segna ancora dall’arco dei tre punti. Graves dalla lunetta fa ½, ma Stojkov segna in entrata i due punti del 48 pari. Toppo segna un dei due liberi a disposizione, ma Barlos dall’altra parte gela Pistoia con la tripla del vantaggio. Graves risponde con 4 punti personali consecutivi, ma la Centrale con Giddens e Barlos si riporta a -1 con 1:30 minuti da giocare. Brkic si conquista due falli consecutivi, ma dalla lunetta la mano trema più del solito e fa 2/4: due punti che servono comunque a Brescia per andare sopra di 1 con 50 secondi da giocare. Dall’altra parte Michael Hicks riporta l’inerzia del match dalla parte dei padroni di casa con un 2+1 che fa esplodere il PalaCarrara. La risposta è affidata a Giddens che però commette (una più che dubbia) infrazione di passi: Brescia manda in lunetta che fa ½ e sul successivo timeout disegna il tiro della vittoria. Brkic se ne incarica, ma il pallone finisce sul ferro. Brescia esce sconfitta con onore dal PalaCarrara per la seconda volta in due giorni nonostante l’assenza di Michael Jenkins e porta la serie al San Filippo sotto 2-0.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Meini, Toppo 4, Borra ne, Galanda 8, Hicks 10, Cortese 12, Saccaggi, Fajardo 6, Graves 12, Rullo 6.           
Centrale del latte Brescia: Fernandez 8, Stojkov 5, Lombardi 2, Loschi 2, Jenkins ne, Dalovic ne, Cuccarolo, Giddens 20, Scanzi,Vinati ne, Barlos 9, Brkic 10.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive