Si riparte da Ferentino

21 marzo 2013

Dopo un mese in cui la Leonessa ha visto poco, molto poco il campo di gioco, è finalmente arrivato il momento di (ri)cominciare a scendere sul parquet con continuità.

Si riparte quindi da Ferentino: per la Leonessa un banco di prova importante, considerato il fatto che la squadra di coach Gramenzi vanta un record di 7 vinte e 3 perse in casa. Quello che andrà in onda domani alle 20.45 su Rai Sport 2 sarà quindi un match interessante sotto tanti punti di vista: Ferentino non ha ancora accantonato il sogno Playoff, ma le servono punti per continuare ad alimentarlo, mentre per la Leonessa questo match potrebbe essere il modo ideale per riprendersi dopo la brutta sconfitta subita con Verona, oltre che per continuare la corsa alla qualificazione alla post season, cercando di ottenere il miglior piazzamento possibile.

Una squadra, quella che affronterà la Leonessa, completamente diversa e rimodellata rispetto a quella incontrata nel girone d’andata: il play USA El Amin, così come la bandiera Manuel Carrizo, ha fatto le valige mentre la (ex) stella della formazione ciociara, Alex Righetti è stato costretto ad abbandonare la FMC a causa di un brutto infortunio, subito proprio a Brescia, che ha messo la parola fine alla sua stagione.
I volti nuovi del roster (i sostituti di Carrizo e El Amin) sono Marco Allegretti (8 punti a partita), ala che aveva iniziato la stagione tra le fila del Nuovo Napoli Basket e Juan Marcos Casini, esperto guardia tiratrice argentina classe ’80, che sta dando una grande mano alla formazione di Gramenzi.

In cabina di regia per la FMC troviamo l’esperto Francesco Guarino, che dopo anni passati tra i Dilettanti, ha deciso di ritornare il Legadue per dimostrare il suo valore. Una scelta azzeccata del folletto di Bentivoglio, che si sta rivelando come una delle sorprese più piacevoli di questo campionato; le cifre per lui parlano infatti di quasi 14 punti e 3 assist a partita, con il 53% da due, il 48% da tre e il 92% dalla linea della carità, che sottolineano il grande valore di un giocatore che nonostante l’età, gioca ancora con la voglia di un ragazzino. Nel ruolo di guardia nel quintetto titolare troviamo Giacomo Gurini, guardia dotata di un buon fisico e di una buona mano, che sta tenendo medie di 10 punti e 3 rimbalzi a partita (57% da due). Chiude il reparto degli esterni titolari Marco Allegretti, di cui abbiamo parlato in precedenza, mentre sotto canestro troviamo la coppia James – Ekperigin. Il primo è un giocatore estremamente duttile, MVP dello scorso All Star Game di Legadue che in campo è in grado di fare tutto, sia in fase difensiva che in fase offensiva: 17.5 punti e 6 rimbalzi, queste le cifre di media dell’americano, che lo rendono di gran lunga il giocatore più temibile della formazione ciociara.
Chiude il quintetto titolare Laurence Ekperigin, 200 centimetri di energia e rimbalzi: il nativo di Cortlandt Manor è uno dei centri più solidi della Legadue (13.5 punti e 9.8 rimbalzi di media a partita), che darà del filo da torcere al nostro David Brkic con la sua presenza sotto canestro.
Dalla panchina sono pronti a subentrare il già citato tiratore argentino Juan Marcos Casini, oltre all’all around Giovanni Tomassini, capace di ricoprire 3 ruoli su 5 nello scacchiare di coach Gramenzi. Pronto a dare una mano a Francesco Guarino è Salvatore Parrillo, classe ’90 e prodotto del  vivaio della Pepsi Caserta, mentre sotto canestro pronti ad aiutare Ekperigin e James ci sono Franscesco Basei e Luca Pongetti.

 
Sarà un match sicuramente difficile, coach Martelossi ne è certo: “Sarà una partita complicata e, così come tutti i match di fine stagione, intensa e bella da vedere per il pubblico. Purtroppo abbiamo giocato poco, molto poco in questo mese: dobbiamo riprendere il ritmo gara e cercare di evitare quei cali di concentrazione che tanto hanno compromesso alcuni dei nostri match. Oltre questo, sarà importante non perdere palle nei momenti importanti della sfida e rimanere sempre vicini nel punteggio”.

Gli fa eco David Brkic, che non si fida della FMC: “Sono una buonissima squadra, con delle grandi individualità. La loro posizione in classifica non rispecchia il loro vero valore: mi aspetto una partita dalle mille facce, nella quale loro metteranno grande energia e cattiveria agonistica in campo, come fanno in tutte le partite che giocano in casa. Dal nostro punto di vista, c’è una gran voglia di riscatto: dopo la brutta prestazione con Verona c’è la volontà da parte di tutti di conquistarsi una vittoria, che farebbe bene alla nostra classifica e al nostro morale.”

Preparatevi quindi ad assistere ad una grande partita, nella quale entrambe le squadre lotteranno su ogni palla per portare a casa due punti fondamentali: non mancate!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive