Arriva la Prima Veroli!

24 febbraio 2013

Dopo la sfortunata trasferta in terra piemontese, conclusasi con una vittoria da parte di Casale Monferrato sui nostri (91-87), per la Leonessa arriva il momento di tornare al San Filippo, dove arriva la Prima Veroli di coach Marcelletti.
Si tratta dell'ultimo impegno casalingo prima di affrontare due trasferte consecutive, che terranno Brescia lontana dai suoi tifosi per quasi un mese: sia Veroli che Brescia necessitano di punti (la prima per avvicinarsi ai Playoff, la seconda per non allontanarsi dalla vetta), quindi preparatevi ad un match intenso e ricco di spettacolo.

La formazione del Lazio può contare su un roster di assoluto livello, soprattutto per quanto riguarda il reparto esterni: nel ruolo di Playmaker troviamo infatti il rookie Erving Walker, americano di soli 173 centimetri che sta dimostrando a tutti, partita dopo partita, il suo valore. Sono infatti ben 17 i punti e quasi 4 gli assist di media, anche se il rendimento è piuttosto discontinuo. A fianco a lui, nel ruolo di guardia del quintetto titolare troviamo Paul Marigney, esperto classe '83, che conosce ormai a menadito il campionato di Legadue: dopo aver giocato l'inizio della stagione con la maglia di Imola, Marigney si è accasato a Veroli, dove sta tenendo ottime medie (17 punti, 6 rimbalzi e 3 assist ad allacciata di scarpe). A chiudere il reparto esterni troviamo Mareks Jurevicius, 28enne lettone che sta disputando una buona stagione dal punto di vista realizzativo e non solo(14 punti e 4 rimbalzi di media).
A completare lo starting five verolese troviamo sotto canestro la coppia formata da Luca Infante e Davide Bruttini, che combinano per 13 punti e 9 rimbalzi a partita.
 
Dalla panchina sono pronti a dare una mano, per quanto riguarda il reparto esterni, Simone Berti e Marco Rossetti: il primo è un playmaker atipico di 195 centimetri, che grazie alla statura può farsi valere anche a rimbalzo, mentre il secondo è un giocatore incredibilmente completo, in grado di coprire i ruoli dall'1 al 4. I cambi dei lunghi sono invece Tommaso Rinaldi (6 punti e 4 rimbalzi) e Giovanni Carenza (3 punti e 2 rimbalzi). A completare il roster troviamo i giovani Battaglia e Sardaro.
 
La parola spetta al campo, vinca il migliore: forza Leonessa!

Questo pomeriggio, oltre alle premiazioni del concorso Taggati e al “Fireball”, all'entrata sarà presente il banchetto dell'Associazione Bimbo chiama Bimbo, dove alcune volontarie venderanno uova di Pasqua personalizzate il cui ricavato andrà interamente devoluto in beneficenza.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive