Altro supplementare, altra vittoria: cade il PalaTrieste

27 gennaio 2013

Ci si aspettava una vittoria, così è stato: ma che fatica! La Leonessa esce dal PalaTrieste con due punti sudatissimi in tasca, arrivati dopo un altro supplementare, il terzo di quest’anno e il secondo consecutivo (dopo quello di Domenica scorsa con Jesi). Brescia, che è riuscita a schierare un acciaccato David Brkic, autore di una prestazione eroica date le condizioni fisiche, ha fatto fatica sin dall’inizio a trovare ritmo e canestro. Tutto questo a causa di una lodevole Trieste, che con la difesa e la sua voglia di lottare è stata nella scia dei nostri ragazzi per 27 minuti abbondanti. Sembrava infatti finita a 2 minuti dal termine dell’ultimo periodo, quando la Leonessa aveva 8 lunghezze di vantaggio, accumulate tra fine terzo e inizio quarto periodo. Invece no, perché l’Acegas getta il cuore oltre l’ostacolo per l’ennesima volta in questa partita e costruisce di voglia e caparbietà un pazzesco parziale di 10-0, che può essere tradotto in “overtime”. Così come con Jesi, l’eroe degli ultimi 5 minuti è “Lobito”, Juan Fernandez: il play argentino non sbaglia praticamente nulla, dalla lunetta è straordinario e quando serve un canestro importante è insuperabile. Una vittoria che dimostra il grande cuore e la forza mentale dei ragazzi di Martelossi, ma anche e soprattutto la tenacia commovente dei padroni di casa, che privi delle loro stelle americane hanno tenuto testa a una delle formazioni più in palla del campionato. Due punti fondamentali, che portano a 4 le vittorie consecutive della Centrale, ma che soprattutto significano terzo posto in classifica. Complimenti a Trieste, complimenti alla Leonessa.

Acegas Aps Trieste 71–80 Centrale del Latte Brescia
(9-13; 26-32; 41-50; 64-64)
Quintetti iniziali
Trieste: Ruzzier, Coronica, Filloy, Mescheriakov, Gandini
Brescia: Fernandez, Jenkins, Giddens, Barlos, Cuccarolo
Arbitri
Masi, Moretti, Cerbaucich

1° Quarto
Inizia a rilento la sfida tra i ragazzi di Martelossi e l’Acegas Trieste, che va in vantaggio grazie a 3 punti trovati da Luca Gandini dopo pochi secondi. La Leonessa si sveglia grazie ai suoi due americani, che la portano sopra nel punteggio: tanti tiri, tanti errori, pochi punti, dopo 8 minuti di gioco il tabellone dice 6-9 per i nostri. Jenkins e Giddens (che brucia la sirena del primo quarto con jumper dalla media) , 11 punti in due dopo 10 minuti di gioco, portano la Centrale sul +4 (9-13), sul quale si chiuderà anche un primo periodo caratterizzato da pessime percentuali al tiro da parte di entrambe le squadre.          

2° Quarto
Il secondo periodo si apre con un layup dell’esperto Marco Carra, cui risponde subito David Brkic da oltre l’arco: questo botta e risposta è un fuoco di paglia, perché seguono due minuti in cui nessuna delle due squadre segna. Il tutto si interrompe quando l’Acegas mette a referto un 8-0 di parziale triestino, frutto di 6 punti di Mescheriakov e due di Mastrangelo. E’ il parziale che risveglia le due squadre: Jenkins ne mette 4 consecutivi, Coronica fa 2/2 dalla lunetta, Barlos segna da oltre l’arco, lo imita Mastrangelo e Scanzi firma il +1 bresciano. Marco Carra impatta sul 25 pari con un 1/2 dalla lunetta, ma la Leonessa è in palla e costruisce un parziale di 8-2 (2 punti frutto di un altro buzzer-beater di Giddens) che chiude il primo tempo sul 26-32 per i nostri. Grandi protagonisti fino a questo momento sono i due americani bresciani, che hanno 20 punti e 10 rimbalzi a referto, oltre ad un eroico David Brkic, che ne mette 5 nonostante i forti dolori di schiena.  

3° Quarto
Il secondo tempo si apre con un botta e risposta tra JR e Filloy, che mette i primi due punti della sua serata. Trieste reagisce e tempo 3 minuti di gioco impatta a quota 36: protagonisti Filloy e Coronica, che mettono una tripla a testa, oltre a Gandini (2/2 dalla lunetta). La risposta di Brescia è firmata dai due americani: 4 per JR, 2 per MJ e la Leonessa vola a +6. Intanto Trieste cerca di ritornare a contatto dalla lunetta, ma due punti di Lombardi da sotto e un 2/2 di Jenkins dalla linea della carità allontana ancora l’Acegas. Ancora Giddens e Jenkins, 4 punti che valgono il +9 a 10 minuti dal termine.

4° Quarto
L’ultimo periodo si apre con un canestro di Juan Fernandez, cui risponde subito Davide Cantarello. Altro canestro per Brescia, questa volta firmato Barlos, ma Mescheriakov risponde subito. Arrivano 4 punti consecutivi di MJ, ma il bielorusso Mescheriakov ne mette altri 3. Per fortuna della Leonessa il bielorusso commette il suo quinto fallo ed è costretto a lasciare il parquet di gioco. Canestro da sotto di Carra, gli risponde Eric Lombardi: arriva però il momento del play ex Omegna Marco Carra che costruisce in 50 secondi un pazzesco parziale di 10-0, frutto di due sue triple e di un 4/4 dalla lunetta da parte di Coronica e Filloy. Per la Leonessa è tutto da rifare, si comincia con un 2/2 dalla lunetta di Fernandez, ma gli risponde subito Filloy, anch’esso dalla lunetta: Brkic dal post basso ne mette altri due, ma Filloy è scatenato e dalla lunetta mette il jumper del 64-64. L’ultimo tiro è della Leonessa, ma il tentativo di Loschi (andato a buon fine) non viene convalidato dalla terna: overtime al Pala Trieste.

Overtime
Il tempo supplementare si apre con un 5-0 firmato da Lombardi e Fernandez, l’uomo che si rivelerà decisivo nell’overtime. Carra e Ruzzier hanno altri piani per la serata, dalla lunetta fanno 4/4. Indovinate chi risponde? Esatto, Juan Fernandez, seguito a ruota dalla bomba di Michael Jenkins, che dice +6 a 3 minuti dal termine. Ancora l’argentino, questa volta glaciale dalla lunetta: la Leonessa punge anche da oltre l’arco con David Brkic, cui risponde Gandini con una tripla. E il sigillo sul risultato finale, il sigillo sulla vittoria più sofferta di quanto ci si potesse immaginare da parte della Leonessa. Ancora una volta, grandi ragazzi: ora siamo il terzo posto.

Acegas Aps Trieste: Filloy 13, Ruzzier 2, Mastrangelo 5, Mescheriakov 11, Cantarello 2, Tonut ne, Ondo 3, Coronica 7, Fall 3, Carra 16, Urbani ne, Gandini 9.
Centrale del Latte Brescia: Fernandez 15, Jenkins 25, Cuccarolo, Giddens 16, Lombardi 7, Stojkov ne, Brkic 10, Loschi, Dalovic ne, Scanzi 2, Vinati ne, Barlos 5.

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive