Per la prima di ritorno c’è Jesi

20 gennaio 2013

Siamo arrivati al giro di boa e per la Leonessa è tempo di (ri)affrontare Jesi: all’andata era finita 73-58 per la Fileni, uscita vincitrice dopo una partita rimasta sempre in grande equilibrio, spezzato soltanto da un parziale di 10-0 costruito a 7 minuti dal termine. Era stata la partita dei lunghi jesini, la partita della premiata coppia Maggioli-Griffin (il primo dei due ora secondo per punti segnati a partita), due giocatori che si completano alla perfezione: per loro, dopo 40 minuti di battaglia, ben 40 punti totali (frutto di uno strepitoso 17-20 da due) e 12 rimbalzi.
Purtroppo per noi, Jesi non è solo Maggioli e Griffin. La squadra di Stefano Cioppi può contare su un roster di grande qualità, che non merita la posizione attuale di classifica (tredicesima).

In cabina di regia troviamo infatti il rookie Jesse Sanders (11 punti, 5 rimbalzi e 2 assist), dotato di grande fisico e capace di fare tutto in campo, dagli assist ai rimbalzi, oltre che segnare in ogni modo. Nel ruolo di guardia spunta un giocatore che porta con estrema disinvoltura 38 primavere sulle spalle, l’intramontabile Ryan Hoover, che dà l’impressione di migliorare ogni anno che passa: sono quasi 12 i suoi punti di media ad allacciata di scarpa, con anche 4 rimbalzi e 3 assist. A completare il reparto esterni titolare c’è Jacopo Valentini, grande esperto difensivo che darà del filo da torcere al nostro JR.
Sotto le plance, pronti a dare battaglia ai nostri lunghi a suon di rimbalzi, troviamo la talentuosa e già citata coppia Maggioli-Griffin: in due sono ben 39 i PP di media a partita (56% del totale della squadra a partita) arrivati tirando con il 60% da due, oltre che 15 RB e proprio per questo motivo, quella che attende la Leonessa è una gara difficile. Il pacchetto lunghi della Leonessa è, da un po’ di tempo a questa parte, in una situazione complicata: Brkic soffre di mal di schiena e gioca sempre sotto l’effetto di antidolorifici, Barlos è alle prese con una caviglia malandata che ne sta limitando di non poco l’utilizzo (situazione peggiorata dopo l’infortunio a Trento), mentre Cuccarolo risente di una distorsione risalente ancora a due settimane fa.
Dalla panchina sono pronti a subentrare, per quanto riguarda il reparto piccoli, i giovani Colonnelli, Battisti e Bargnesi che con la loro grinta e voglia di lottare sanno sempre come rendersi utili quando chiamati in causa. Tra le ali troviamo l’esperto Zanelli (che aveva iniziato l’anno a Imola) e Marco Santiangeli, al quarto anno tra le fila di Jesi. Chiude le rotazioni il lungo David Dolic.

Per la Leonessa oltre ai lunghi non ci sono infortunati, ma sarà comunque una partita complicata, da affrontare dopo una settimana travagliata sotto molti punti di vista: proprio per questo motivo sarà fondamentale il supporto e il tifo del pubblico, che è stato fino a questo momento il vero e proprio sesto uomo della Leonessa.

Ma come sempre, la parola spetta al campo: vinca il migliore!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive