Centrale a Pistoia per l’ultima uscita dell’anno

30 dicembre 2012

L’ultimo impegno e di conseguenza l’ultima trasferta del 2012 per la Leonessa è in terra Toscana: Pistoia è pronta ad accogliere i nostri ragazzi al PalaCarrara in un match fondamentale per entrambe le squadre, reduci da una sconfitta (i nostri con Forlì, Pistoia con Jesi).
Pistoia ha sicuramente come obbiettivo principale rimanere ai piani alti, se non altissimi, della classifica insieme a Barcellona e Scafati: il rullino di marcia della squadra di coach Moretti è stato sin da inizio stagione incredibile, salvo le sconfitte nelle ultime due giornate di campionato disputate (passi falsi sui campi di Barcellona e Jesi). Sono ben 9 le vittorie, a fronte di sole 3 sconfitte: proprio per questo motivo la sfida con la Centrale è estremamente importante per i toscani, che vogliono riprendere il loro ritmo e tornare a guidare la classifica.
Discorso che può essere considerato simile per la Leonessa, anche se il suo cammino, al contrario di Pistoia, è stato a fasi alterne: ora l’imperativo è quello di riprendersi dopo la sconfitta con Forlì tra le mura amiche del San Filippo, cercando di riuscire a dare una svolta al campionato di una squadra che sta solo aspettando il momento giusto per “prendere il volo”.

La squadra di coach Moretti può contare in cabina di regia su Guido Meini, esperto giocatore classe ’79, che ha sulle spalle un’intera carriera giocata in Legadue: in campionato sta giocando poco più di 31 minuti di media, con quasi 5 punti e 2 assist di media. Sarà protagonista dell’interessante sfida con il nostro Juan Fernandez, che sta crescendo sempre più in quanto a prestazioni dopo un inizio discontinuo: la sfida tra i due play potrà essere la vera chiave del match.
Nel ruolo di guardia Pistoia si affida al funambolico Antonio Graves, che ha giocato solo 5 minuti nell’ultimo match, chiuso con 0 punti a referto: senza considerare però la prestazione con Jesi, Graves sta collezionando quasi 19 punti di media, con il 50% da oltre l’arco. Spettacolare sarà la sfida con Michael Jenkins; il nostro MJ è reduce da una prestazione strepitosa da 31 punti contro Forlì ed è intenzionato più che mai a mantenere questo livello di prestazioni: aspettiamoci scintille.

Nel ruolo di ala piccola troviamo una leggenda della Legadue (Michael Hicks) e uno che con la Legadue non c’entra proprio niente (JR Giddens): due dei giocatori migliori di questo campionato fino a questo momento si trovano faccia a faccia, ne vedremo delle belle. JR e Michael sono due giocatori molto diversi: il primo punta sull’incredibile agilità e forza fisica, che lo portano a battere l’uomo sul primo passo quasi sistematicamente, mentre il secondo, persa l’esplosività degli anni migliori, si è trasformato in un temibile tiratore da ogni mattonella del parquet.
Sotto canestro si prospetta un duello d’esperienza che soltanto su pochi altri parquet si potrà ammirare: la coppia pistoiese Toppo-Galanda avrà il compito di limitare la nostra composta dagli inossidabili Brkic e Barlos. Un duello incredibile, un’altra chiave di lettura del match.
Dalla panchina la squadra di casa può contare sull’apporto di un sesto uomo di lusso come Riccardo Cortese, ala/guardia che sta tenendo medie di 11 punti e 4 rimbalzi e che può essere il giocatore giusto per dare la scossa alla partita. Il cambio dei lunghi è Jacopo Borra, una vecchia conoscenza della Leonessa, che lo ha incontrato quando ancora giocava nelle fila di Treviglio: per lui 11 minuti di media sul parquet di gioco, con quasi 4 punti e 4 assist.

Chiudono le rotazioni il giovane Lorenzo Saccaggi, che sta avendo un minutaggio importante in questo campionato (quasi 18 minuti giocati a partita) e Mirza Alibegovic.

Una partita delicata ed aperta ad ogni risultato: la parola passa al campo!

Forza Leonessa!

Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti sulla vita della squadra e numerose offerte esclusive